Belita

(biografia)

Nascere a Pordenone, terra concreta, da una madre brasiliana e un padre friulano ti dona tante cose diverse. La solidità di una terra concreta e l’eterno movimento della “torcida”, che hai nel cuore. Queste doti si completano, si abbracciano fondendosi. Così Belita porta per il globo il suo mondo, fatto di una ricchezza anche profondamente italiana. Brasile, Friuli e Italia: perché tre è il numero magico.

Isabella Dall’Agnese, fin da piccola chiamata Belita, ha sempre avuto chiaro come queste anime diverse non fossero una condanna, ma una completezza profonda che sgorga pura, dal suo profondo, fino alla sua musica.

Al centro del suo progetto

Controlla ogni aspetto della sua arte, nulla è lasciato al caso, sotto la precisone friulana. A partire dallo studio attento dell’immagine, affidata negli abiti alla creatività di Luca Malaguti, con il quale sceglie i costumi che sappiano raccontare le storie che canta. Tutto il lavoro visual si catalizza poi nei video. Davvero di altissimo livello, fanno pensare ad un’artista affermata a livello mondiale non ad una giovane che sta emergendo. Nei video c’è una cura maniacale, dalla scelta delle location alla scelta delle coreografie. Nulla al caso, tutto con un preciso motivo utile a rendere didascalica la parte musicale. L’aspetto umano è poi una priorità, attraverso la valorizzazione totale delle risorse coinvolte. Isabella sul set, oltre alla sua parte, è un vigile che disciplina tutti i partecipanti curando ogni aspetto per permettere a tutti di essere al massimo della loro resa. Sempre essendo positiva ed incoraggiante.

Cantare e ballare

Il resto era già chiaro a chi l’ha vista crescere eccellendo tra scuole di ballo e di musica. Borse di studio da “voce rivelazione” a tutta la formazione sulla Danza che l’ha portata dalla Classica alla danza Jazz per poi approfondire l’Hip-Hop. La sue prime produzioni hanno iniziato a mettere in fila le sue doti nel genere che più le valorizza, il Reggaeton. Ma basta ascoltarla in un lento o in versioni acustiche per capire che non è solo spettacolo e colori. Certo l’anima brasiliana dal vivo prende il comando. Nei suoi concerti è difficile restare seduti, perfino se non amate questo suo genere predominante.

Le donne illuminanti

Le donne che l’hanno formata, accompagnandola dalle prime esibizioni, sono virtuose come Alicia Keys o Adele. Donne che hanno fatto della qualità la loro bandiera. Perché anche se Belita lavora tantissimo sullo spettacolo e l’immagine basa tutto sulla qualità. La precisione vocale, alla quale dedica molto tempo della sua giornata, corre di pari passo con il tenersi allenata. Non fate una gara di corsa con lei, rischiereste una brutta figura. Le donne sono una parte importante della sua vita, a partire dai fortissimi legami famigliari, finendo raccontate, ovviamente, nelle sue canzoni. Hanno sempre un forte tocco autobiografico nello spunto per andare a raccontare le donne, le giovani donne, di oggi. Nelle canzoni si parla molto anche d’amore, ma non sono racconti melensi, ma sempre analisi lucide di quello che succede nella vita di tutti. Dai momenti difficili alla grande gioia, mai cinica mai stucchevole, una dote non comune quella dell’equilibrio.

La persona

Belita è una persona piacevole, un’esplosione di simpatia, in questo sicuramente l’anti diva nella vita. Ha un sorriso e una buona parola per tutti, difficile non volerle bene da subito. Curiosa si appassiona e ha voglia di conoscere sempre cose nuove. La sua vita e la sua carriera corrono di pari passo tra Italia e Brasile, dove vive alcuni mesi all’anno. Così come la si vede, nel paese carioca, esibirsi sui più importanti palchi durante il leggendario Carnevale così la trovate nei programmi nei grandi network dedicati alla musica. Parla perfettamente: Italiano, Portoghese, Spagnolo e Inglese. Si è formata in “Relazioni pubbliche e comunicazione d’impresa” alla Iulm di Milano, tanto per non farsi mancare nulla che la preparasse anche a seguire la sua parte business.

Le uscite discografiche

Nel 2017 lavora alle sue prime canzoni inedite, ed è così che nasce “Waves” video girato a Positano. Il suo secondo singolo dal titolo “Agora ou nunca” video girato a Milano.

Il 2019 è l’anno dei tre singoli fortunati con video girati in Brasile. “Yo no te creo más”, “Belita” e “Tribu

Il 24 settembre 2019 esce “Comando”. Il 18 ottobre viene pubblicato l’album “Agora ou nunca

Il 28 febbraio 2020 è uscito “Jefa”, il primo pezzo di un nuovo percorso con un video in uscita, girato a Milano appena prima della quarantena, davvero notevole.

Contatti e social

www.belitaofficial.it/

Instagram www.instagram.com/therealbelita/

Facebook www.facebook.com/therealbelita/

Youtube www.youtube.com/BelitaOfficial

Spotify bit.ly/BelitaSpotify